PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Daghela no

Daghela no che el fa el magütt:
el te diss, grosa busia, lè de zirconi
quand a lè un poveer tocc de tola,
la tentà de šincall un dì indreè,
de rivestill pö d'argent e d'or
ne la vaal del Bir Bir e infin
da quater microns de platin.
Ma che or ma che platin, sultant
realgar e orpiment sul pistùlin!
Cara tüsa lasää stà damm de trà
vegn de cursa su da mi, bell o brutt
statenn certa, cosa vera cosa sicüra,
la sarà no, ne sün sicür, na fregadüra.

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 18/01/2013 15:20
    SCUSAMI GIUSEPPE IL VERNACOLESE ABBISOGNA DI UNA TRADUZIONE...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0