accedi   |   crea nuovo account

L'aar ( L'aia)

Milän via Padua sul canton dla via Arquà
quarantann fa, forsi dapü l'ääv una sir d'Astääv:
fäävv cold e savi bon no 'd durmì,
darvì la fnäster l'ääv poeu pegg
non tant par i vúss che gnãvän sü
dal bass ad lustarì, ma pr'i sansosoer
che sinfiravän denn a munton che
ta mordavän dapartutt brasc ciapp
coll e garonn parfinn sutt i culsett,
e innür me gnüvv in ment di oltär sir
sir da tant ann fa cant savi un fioeu
a la Mott, sir cold d'Agúst, la lüna piena,
e i sansosoer anca lì a fala da padron
cui lüsirö dalà dal foss dal campagnon,
e par la curt giränn i du cän ad la
me nona e inveci dormen i gain
in dal puleè e là tac a la stall ta senta
al vers ad l'oc e cääl di pavarin,
luntän al par al brusegg di vacc
anca se in propi lì a dü pass da ti.
Sultant su l'aar al scür dla sir
e l'ari tutt inturän in rutt da vùss
e da canson: cantään i donn su l'aar
intant ch'in a dreè a dasfrascää al margon
"Oh campagnola bella e peou la Banda
d'Affori ed i prüvärbi dal Giuaninn
rampega e delle Tre Melarance
cünt chall turlulü final " lü chall
sa cradäävv un grand grand dasù
al se fai mätt un rusc in dal cù"
Pien i scorb ed pien i scurbinn
infin dal margon dasfraccaavv
al segn dla Cruss ed un patär
e nal silensi dla nocc tucc a caa.
Anca lì a Milän lääv ruavv la nocc
sa sentääv parlaa uramai pü insün
silensi e peou silensi e me gnüvv
un po al magon par chäst me
turnà al me turnà indrè in dal temp.


...


Milano via Padova angolo via Arquà
Più di quarant'anni fa, forse di più:
era una sera afosa non potevo dormire
aprire le finestre peggio ancora
non tanto per le voci portate dal basso

12

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/01/2013 09:24
    Un serto di lauro per questa tua meraviglia.
  • Rocco Michele LETTINI il 19/01/2013 16:48
    Mi par sentir la mamma scorrere il suo remoto... Versi d'un passato che portan rimembro a l'attento lettore... Il mio elogio per questa fantastica poesia... GIUSEPPE

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0