accedi   |   crea nuovo account

Sentivo

Note di speranza
La città
Suonava
In un sabato notte
Solo In un angolo
Al muro
Sotto le stelle
Nascoste
La libertà
Sentivo
Ma mai mi avvicinavo

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Emiliana De Fortis il 22/01/2013 13:05
    Particolare, mi ha colpito il ritmo secco dei versi centrali.
    Apertura: speranza come note che aleggiano nel vento
    Chiusura: quella libertà alla quale non osi avvicinarti
    Tu solo, in un angolo, al muro.
    Intenso il rimpianto. La poesia vale, ma dovresti fare un sforzo in più.

    Vuoi sapere come la renderei io? Posso? Senza offesa, non pretendo di insegnarti nulla, è come al solito il mio misero parere personale.
    Io farei così (ma allora sarebbe mia...) e cambierei anche titolo. La chiamerei

    "Il rimpianto".

    Note di speranza.(1)

    La città suonava in un sabato notte.

    Io Solo, in un angolo al muro,
    sotto le stelle nascoste
    di un immenso cielo coperto. (2)

    Sentivo la libertà

    Ma non mi avvicinavo.

    (1) la frase va sospesa... nell'aria, come le note di una canzone
    (2) cielo coperto, similitudine di cupi pensieri

1 commenti:

  • Alessandro il 20/01/2013 15:35
    Libertà percepita ma mai afferrata. Amari rimpianti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0