PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come un fiume in piena

È come quando stappi uno spumante,
e un gesto sbagliato, un po' agitato,
lo fa schizzare fuori, in ogni dove,
così, inaspettatamente,
quel che nascondi nel profondo,
il dolore, la tristezza, l'ansia,
quel vuoto profondo vago e inconscio
che ti porti appresso mentre continui a vivere,
vien fuori d'impeto, tra singhiozzi e lacrime,
come un fiume in piena
che abbatte la diga e si disperde

... finché ritorna l'apparente calma.

Ti senti poi spossata,
asciutti, senza lacrime, gli occhi
così la gola arsa e dolorante
e desiderio, ormai sempre più forte,
chiudere gli occhi e lasciarti andare.

Ma, nel contempo, già sai
che non ti abbatterai per sempre
e solo in te potrai trovar la forza,
il coraggio di andare avanti e sentire,
nel mentre guardi il cielo,
che la speranza ti sarà compagna
fino all'ultimo respiro della vita.

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 21/01/2013 09:57
    Accorato appello a credere in se stessi, sfruttando la propria forza interiore. Una volontà ardente che alberga anche nel più modesto degli esseri umani. Ottimi gli ultimi due versi.
  • Rocco Michele LETTINI il 21/01/2013 00:43
    SAGGIA RIFLESSIONE DI UNA MEDITATA REALTA' MIRABILMENTE VERSICOLATA... LA MIA LODE ELA

2 commenti:

  • carmela marrazzo il 06/02/2013 10:14
    guai se non ci fosse la speranza a farci aprire gli occhi ogni mattina e riprendere il cammino, spesso impervio, della vita.
    molto piaciuta e condivisa.
    baci
    eos
  • loretta margherita citarei il 21/01/2013 05:43
    molto bella e profonda, buon compleanno ela

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0