username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sono solo favole

Ti piace la favola mia?
Fu scritta in un campo, d'estate,
sedendo tra i sassi e le zolle.

Fu un gorgo di glorie strozzate
o il mesto cianciare di un folle
che incespica lungo la via.

Racconta di tempo sprecato
a udire i rintocchi del cuore,
sbirciando da porte sbarrate;

parlando, tra affetto e furore,
a schiere di schiene voltate,
cercandone il senno celato.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

12 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 23/01/2013 06:28
    Poesia stracolma di tristezza e dolore che il poeta ha inteso con alcune immagini forti. Piaciuta tanto!
  • Don Pompeo Mongiello il 22/01/2013 10:21
    A me è molto piaciuta e mi complimento di cuore con il Poeta.
  • Anonimo il 22/01/2013 06:01
    Un profondo testo introspettivo che pone l'accento sulle illusioni vissute dal cuore che spesso, lasciandosi trascinare da ogni sentimento provato, vive sensazioni magnifiche come favole d'un tempo andato. Poesia velata di incisiva malinconia che esprime, la scoperta dell'autore, su di una verità amara e dolorosa. Un contenuto toccante nella sua mestizia.
  • Raffaele Arena il 21/01/2013 21:39
    Poesia malinconica come diretta a un pensiero inciso nel tuo cuore forse per un amore doloroso e passato. Forte, asciutta nello stile, essenziale. Piaciuta.
  • Anonimo il 21/01/2013 20:37
    Una triste consapevolezza pervade questa lirica... la chiusa è come una brusca frenata, che interrompe il vagheggiamento dei sensi e dell`anima... è un gioiello d`intensità... Bellissima complimenti!!
  • Rocco Michele LETTINI il 21/01/2013 18:07
    METAFORE DAL REMOTO IN VERSI MEDITAMENTE FORGIATE... ALTRO CHE FAVOLA... REALTA' ETERNE... IL MIO ELOGIO ALESSANDRO...
  • loretta margherita citarei il 21/01/2013 17:37
    Fu un gorgo di glorie strozzate
    o il mesto cianciare di un folle
    che incespica lungo la via.

    trovo questi versi particolarmente significativi, sempre bravissimo bella poesia
  • Anonimo il 21/01/2013 15:03
    ricordi lontani senza risposte... porta a varie interpretazioni... ciò che mi induce a pensar questo sono "le porte sbarrate" bellissima scritta sempre con il tuo stile elegante... scusa la mia interpretazione... comunque bravo
  • Anonimo il 21/01/2013 14:57
    Bellissimo e prezioso messaggio quel "tempo sprecato a parlare a schiene voltate". Può divenire un invito, altrettanto prezioso, a liberarci di ogni dipendenza e ritrovare tutta la gioiosa energia della nostra schiena diritta, della nostra anima libera!
  • Anonimo il 21/01/2013 13:05
    Di solito le favole hanno un bel finale o una buona morale, magari bisogna avere il coraggio di viverle... in concreto.
    Sempre bravo!
  • marcello moiso il 21/01/2013 12:23
    È vero, spesso la vita appare priva di senso: "il mormorio di un folle"
    Ma poi.. siamo noi a tentare di "costruirne" il senso.
  • Auro Lezzi il 21/01/2013 11:09
    A me piace, perchè la sento come una favola che la tua fantasia ci narra.

8 commenti:

  • fabio galletti il 26/01/2013 15:04
    Musicalità e profonda sensibilità, vera Poesia.
    Ciao Ale
    fabio
  • Fabio Mancini il 25/01/2013 07:35
    La chiusa è magnifica! Sorprende la profondità e la lucidità del tuo pensiero. E poi... questa è poesia! Ciao, Fabio.
  • laura il 22/01/2013 22:13
    un racconto di una vita vissta, tra dolori, rimpianti e attimi sprecati! ma la vita vissuta resta sepre un meraviglioso abito cucito addosso a noi e qualsiasi sia stata la ta vita fino ad oggi è counque una bella favola! complimenti
  • Vincenzo Capitanucci il 21/01/2013 21:43
    Bellissima Alessandro... ma credo così tanto nelle favole... le raccontiamo a noi stessi ed ai bimbi... non nascono forse folletti fra sassi e zolle... proprio per spalancare quelle porte sbarrate...

    il problema è... se c'è ne uno.. in quelle schiene voltate...
  • Anonimo il 21/01/2013 18:34
    La vita non è una favola é tutt 'altra cosa... a volte peró bisogna crederci.
    Bravo Ale.
  • augusta il 21/01/2013 11:24
    a udire i rintocchi del cuore... sbirciando da porte sbarrate...
  • stella luce il 21/01/2013 11:23
    ... la vita è una grande favola, e il mio augurio è che sia una la tua storia sia una favola con un finale in poesia ed amore... bei versi
  • Fabio Magris il 21/01/2013 11:17
    Sei sicuro che siano solo favole? Penso sia una specie di autoironia. Mi piace la ricca scelta di parole concatenate tra loro che usi per comporre anche la scena che il lettore deve percepire. Scusa ma non sono un letterato per cui non so esprimermi bene, però l'ho molto "sentita". Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0