username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Pittore

sei un quadro dipinto
con colori indelebili,
un ricordo fissato
sulla tela della mia anima.
Troppe sfumature
racchiude il tuo cuore.
chi sei realmente in questa vita?
un disegno dai contorni puliti
uno scarabocchio privo di bellezza?
Non capisco il tuo stile,
non comprendo la tua tecnica
ti muovi fra colori freddi, scuri, cupi
vivi nell'ombra delle tue prospettive.
Penso, un giorno Eri un vero
pittore dell'amore,
un artista puro dai colori lucenti,
Dipingevi la mia vita d'allegria.
Penso, ora rubi i quadri dal mio cuore
imbratti la mia anima con il niente
ora sei solo un brutto ed inutile colore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/02/2013 16:58
    Allora, leggendo questa poesia ho notato alcune idiosincrasie concettuali: ad esempio, se prima dici che lui è un quadro, dopo, come fai a chiederti se si tratta di un disegno o di uno scarabocchio? E poi: se ha tante sfumature, come fa a muoversi in una tavolozza di soli colori scuri? E ancora: se era un quadro, come fa a diventare pittore? Capisco che tu abbia voluto sviluppare una ecfrasi poetica basata sulla continua proliferazione dei tropi, però, a mio avviso, la lirica andrebbe rivista nella forma e divisa in strofe proprio per rimarcare questi stacchi semantici. Non condivido, perché non giustificate (almeno per me, ovviamente), neppure alcune ripetizioni a distanza (cuore, colore etc), e certi colloquialismi (imbrattare). Per il resto si evince la tua profonda sensibilità di donna nei confronti di un uomo evidentemente povero di sentimenti.
    Un caro saluto.
  • Anonimo il 23/01/2013 19:56
    Le metafore che hai usato sono bellissime, hai espresso sentimenti, facendoli diventare parole che ne danno l'immagine... sublimi versi ricchi d'emozioni... Bellissima complimenti!!
  • Rocco Michele LETTINI il 22/01/2013 20:19
    PITTRICE D'INTENSO... I COLORI DELL'AMORE E LE MACCHIE DEL DOLORE... INCANTEVOLE NE LO SUO INTIERO DIPINTO... MELANCONICA E PROFONDA NEL FREDDO COLORE DI CHIUSA... LA MIA LODE LAURA...
  • luca il 22/01/2013 20:01
    metaforica e sublime bellissima!!!!!!!

10 commenti:

  • Anonimo il 03/07/2013 09:33
    trovo questa poesia molto bella, anche io ne avevo scritta una simile, ma non così triste... la tua anima urla davvero
  • giorgio giorgi il 13/02/2013 08:34
    La delusione per un amore finito tutta percepita ed espressa in quel brutto ed inutile colore!
  • Don Pompeo Mongiello il 02/02/2013 10:55
    e soprattutto non dar retta al prof. Antonino R. Giuffrè
  • Don Pompeo Mongiello il 25/01/2013 08:54
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua tanto tanto bella!
  • Fabio Mancini il 24/01/2013 05:08
    Triste poesia che non avrei mai voluto leggere, anche se molto ben scritta. Conto di leggere altre tue opere. Un sorriso, Fabio.
  • Anonimo il 23/01/2013 16:22
    Mi piacciono molto i tuoi primi versi. Triste la chiusa.

    Brava Laura, hai dipinto una bella e intensa poesia!
  • Antonio Garganese il 23/01/2013 09:20
    Esistono anche i maestri nel copiare, ma si smascherano subito. Se il quadro è andato perso, non è una grossa perdita. Ciao.
  • denny red. il 23/01/2013 06:06
    Penso che.. Non sia ne un pittore.. ne un colore.. Penso che.. sia solo.. solo.
    Molto Bella!!! E scritta con uno stile ben vestita come piace a me. Bella Bella!!! Brava Laura!
  • Alessandro il 22/01/2013 20:35
    Metafora della pittura per descrivere un'anima affascinante e sfaccettata. Piaciuta.
  • loretta margherita citarei il 22/01/2013 19:40
    molto originale, belle le metafore usate, molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0