accedi   |   crea nuovo account

Tsunami di disoccupati

"Se scrivo ciò che sento e penso
che cosa scrivo?
Non scrivo, sento e penso".

"Vabbè allora cercati un lavoro!"
"Cercar lo cerco, è che tutti i posti occupati
e gli occupati aggrappati al loro posto di lavoro
aumentano la marea dei disoccupati,

di cui son parte come goccia logora nel mare".

"Ma vaaa, vaaa, son tutte scuse..."
"Una marea di disoccupati lo sommerse
e anche lui, trasformatosi in goccia,
rimase senza parole, disorientato".

 

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 23/01/2013 07:48
    UN VENTO PURTROPPO CHE SPEZZA I RAMI DE LA GIOVENTU' EDI QUANTI A 50 ANNI SONO STATI VISTI PORTARSI VIA IL LAVORO... PROFONDA PIAGA NEL NOSTRO QUOTIDIANO...

5 commenti:

  • Alessandro il 23/01/2013 20:53
    Una mare che affoga in se stessa e travolge gli scettici. Sono tempi duri e le difficoltà dilagano letteralmente.
  • Anonimo il 23/01/2013 13:17
    Amarezza a non finire per un tempo, questo attuale, che veramente amaro è. Però, proprio per questo, non ci avviliamo inutilmente, diamoci da fare ognuno come può perchè qualcosa almeno, nonostante le tante difficoltà esistenti -o... fatte esistere da mascalzoni della politica, non tutti, certamente troppi- qualcosa almeno, dicevo, possa finalmente cambiare.
  • laura il 23/01/2013 09:27
    una poesia che spiega molto bene questo problema della nostra società! "Uno tsunami di disoccupati" il titolo spiega tutto... poesia molto forte! mi è piaciuta tanto complimenti
  • gio porta il 23/01/2013 09:10
    ... ed ora tu potresti occupare il suo posto di lavoro!
  • loretta margherita citarei il 23/01/2013 04:36
    una grossa piaga la disoccupazione, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0