PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nevica

Evento Straordinario.
Rarissima visione.
Nevica, sono briciole di un pane di nuvole,
bianchissime, di panna,
dove, se fossi vivo, affonderesti le tue labbra di bambino.

Nevica gocce di sangue di cielo, sangue niveo
sgorgato dal petto di un gabbiano
ferito da una fiocina d'argento.

Neve, soffio e immagine,
neve, goccia di miele innevato, intatto, cocente.

Fiocchi densi cadono, camminano, carezzano
il tuo corpo di terra rappresa
da letargo invernale,
plasma insapore di angeli, visione, passaggio, ritorno,
girotondo, mulinello, danza.

Algido valzer non danzato.
Organismo di liquide scaglie.
Orgasmo respinto, morbida organza di gemme precluse.
Orologio di zucchero e sale che ingabbiò i sogni refrattari.

Petali di luna sbocciati
sul ramo spezzato del mandorlo in fiore,
su infiorescenze di zagare precoci,
sui gerani filiformi, nelle corsie degli ospedali.

Amore assoluto, dolore non- unico
compagno di silenzi errabondi.
di mondi consueti, eppure inesplorati,
di abisso profondo che ti ha divorato.

Neve, fiore di stella bambina, intangibile solitudine,
scelta, necessità, coazione.
Lunghe braccia per amori invisibili,
giocattolo di raro cristallo.

Nevica sul mattino, sul giorno, sul crepuscolo, sulla sera,

sui gatti acciambellati,
sui simulacri degli eroi dimenticati,
sulle foto dei figli soldati,
sullo sguardo chi non rivelò l'amore all'amato,
Nevica sulle parole amare che graffiano il cuore.
Sui silenzi mancati macigni di rimpianto

Nevica sul mio corpo rinato a nuova primavera,
sulle acacie fiorite anzitempo,
sul limbo della dimenticanza, sugli ombrelli smarriti,
sugli angeli di marmo genuflessi sulle tombe dei bambini.

sul tempo e lo spazio,
sull'essere e l'apparire,
sul soffio e l'immagine dell'anima tua
sul verde tappeto della tua poesia.
Neve di pianto sull'anima mia.

 

5
6 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/02/2013 21:01
    Un evento straordinario, ma che fa parte della nostra realtà di, come la morte fa parte della vita.
    Un evento che assume forme belle, diverse, originali, ma fredde come il distacco.
    Un evento ben descritto con le sue significative metafore.
    Complimenti!
  • Don Pompeo Mongiello il 28/01/2013 11:08
    Per questa tua straordinaria ti regalo una recensione!
  • Anonimo il 27/01/2013 23:21
    Delizioso poemetto, davvero sentito come un brivido. Letto tutto in un fiato, il tempo di un fiocco di neve.
  • Anonimo il 27/01/2013 19:47
    L'inverno del cuore... Molto bella mi ha emozionato... profonda ed intensa complimenti!!!
  • Auro Lezzi il 27/01/2013 16:28
    Io l'ho trovato brevissimo il tuo poemetto.. Mi sentivo invaso dal candore della tua neve...
  • Rocco Michele LETTINI il 27/01/2013 16:12
    UN PREGNO METAFORICO DILIGENTEMENTE FORGIATO IN CUI SI EVINCE LA VIVA PIAGA DE LO SCORRERE VITALE... IL MIO ELOGIO E LA MIA LODE ANNA

6 commenti:

  • Giorgio Thieme il 20/02/2013 23:05
    Neve dappertutto che copre tutto che purifica tutto con la sua bianca coltre di ineffabile splendore.
    Splendida secondo il tuo stile
  • Giuseppe Bellanca il 28/01/2013 08:10
    che bello è il tuo verseggiare ogni tuo verso ha tutto il suo senso non posso altro che applaudire la tua genuina bravura splendida opera...
  • Fabio Magris il 28/01/2013 00:00
    Una nevicata che ha prodotto ricordi, sentimenti, emozioni a catena... Complimenti. Molto intensa.
  • Alessandro il 27/01/2013 21:32
    Una neve che muta di forma, sia essa quella delle briciole, dei petali, del sangue o del pianto. Molto bella.
  • anna marinelli il 27/01/2013 16:31
    Auro, questo poema ha una storia... lo scrissi tutto di seguito come invasa da una inarrestabile follia... grazie per la gentilezza che mi hai espresso nel tuo commento.
  • anna marinelli il 27/01/2013 16:20
    carissimo Michele, ho dovuto accorciare il poemetto per non tediare il lettore, Grazie per il tuo commento.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0