PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quel che non sapete

Grande madre ha compiuto mezzo secolo
facendo regali a piene mani
travestita da befana
quando ha iniziato prendeva il padre e il figlio
danno taciuto sporcare il nostro cielo.
Poi ci adottò un vecchio barcaiolo
che stava ai margini e non amava il mare
unica smania riuscire a guadagnare
il cielo, quando è grigio, non ha tonalità.
Ora interessa solo togliere alternativa
al modo di vivere che sa di onestà,
non siamo neanche uniti, siamo divisi
accomunati, ci scontriamo nel dolore
se stare dentro, star fermi o morire di tumore

Un uomo guarda, lo credono distratto
chiude la porta ma non ha perso tutto
parlerà piano, forse coi ragazzi
e si farà ascoltare altro che... storie!

 

2
8 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 02/02/2013 10:58
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua tanto tanto bella davvero!
  • stella luce il 28/01/2013 11:09
    quell'uomo che guarda piano è colui che scrive... in un mondo in cui vi è divisione e dolore, c'è che lento e lesto osserva ed coi suoi gesti ed il suo parlare arriverà ai cuori di coloro che un giorno saranno madri e padri... forse così per potere costruire una generazione migliore... bravo
  • Rocco Michele LETTINI il 28/01/2013 09:34
    IL PASSATO NEL SUO SCORRERE ALLEGRO IN UN POETAR DI MEDITATA RIFLESSIONE... IL MIO ELOGIO ANTONIO

8 commenti:

  • silvia leuzzi il 28/01/2013 22:58
    La Grande Madre, la nostra madre terra martoriata e bistrattata, inquinata e violentata. solo tu Antonio potevi mettere la befana davanti per nascondere il dramma dell'inquinamento, solo tu con la tua leggerezza.
  • loretta margherita citarei il 28/01/2013 19:59
    profonda poesia fa riflettere
  • Anonimo il 28/01/2013 19:24
    Uno che sa scrivere, e sa parlare "piano", e parlare con i ragazzi... Un vero poeta, NELL'ANIMA!
  • Anonimo il 28/01/2013 17:56
    Mi associo con il commento di Laura.
    Bravo Antonio, la poesia è interessante e fa riflettere.
  • Alessandro il 28/01/2013 15:40
    Il poeta, uomo apparentemente distratto, saggio e che sa farsi ascoltare. Un identikit ideale e non idealizzato. Piaciuta
  • antonina il 28/01/2013 09:38
    Complimenti per la tua poesia, meno male che ancora c'è qualcuno che vuole raccontare..
  • Anonimo il 28/01/2013 08:55
    bello il commento di laura mi associo ed anch'io ti dico bravo per l'esposizione e per il contenuto... un abbraccio antop
  • laura il 28/01/2013 08:26
    Un tempo il vivere era più sano, avevamo più fantasia, eravamo più felici perchè quel poco che avvamo era tantissimo e ciò che non potevamo avere lo inventavamo! Era una società in cui vi era onestà e valori! Siamo diventati un popolo di gente arrogante, di gente piena di se che pensa solo ai soldi! Oggi non ci sono più i sogni e le speranze, il cuore è povero e respiriamo a stento! Mi è piaciuta! un grande saluto ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0