PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'Uovo di Colombo dopo un po' puzza

Polli galline e galli
popolanti il pollaio della mente
smisero di volare in pace

quando
il potere delle aquile reali

ordinò
agli occhi azzurri degli struzzi
divoratori di elaborati specchi

di tenere la testa sotto la sabbia

Gli usignoli dal doppiopetto rosso furono subito arrestati ammaccati nel siderale canto e deportati su rami di silenzio

 

6
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/02/2013 20:41
    Una mordace critica sociale verso gli speculatori della nostra epoca... Bellissima e unica... veramente geniale Vincenzo!
  • Rocco Michele LETTINI il 01/02/2013 08:16
    LIBERO VERSEGGIO DAL TONO IRONICO E METAFORICO DEL BLA-BLA-BLA PRESENTE... SPERO DI AVER INTERPRETATO QUANTO TUO INTENTO... IL MIO ELOGIO VINCÈ
  • roberto caterina il 01/02/2013 07:37
    È un bel bisticcio-battibecco, con un monito iniziale e finale che gran parte del chiacchiericcio che sembrava così lieve è destinato al silenzio e all'incomprensione...

5 commenti:

  • loretta margherita citarei il 02/02/2013 05:25
    ottima riflessione condivido
  • Alessandro il 01/02/2013 17:38
    Significativa quella figura degli usignoli in doppiopetto rosso. Critica sociale avvolta nella satira ornitologica.
  • Anonimo il 01/02/2013 17:06
    Bellissima anche questa... una realtà da favola!
    Mitico Vincè!
  • Anonimo il 01/02/2013 11:06
    Puzza e se ne sente il cattivo odore dappertutto! Ma tanto gli struzzi sono pagati giusto per tenere la testa sotto la sabbia e per permettere alle aquile d'imporre la loro legge del menga che parla a tutti di libertà ma non racconta la verità... così tra rosso e pettirosso s'ingrassava un affare grosso.
    Vincè stupenda poesia!
  • Anonimo il 01/02/2013 10:04
    2 commento...
    troppi galli a parlare scusa a cantare... alcuni messi al silenzio, a volte gli occhi parlano senza parole per cui sotterati!!! messi al silenzio, infini usignoli dal doppiopetto arrestati e resi inoffenssivi... bella metafora... riguardo il potere... grance Vincent bacioni
    ps spero di non aver detto un cofano di fesserie

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0