username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La rosa

Ho colto una rosa per te,
l'accarezzavano
gli ultimi raggi della sera.

Vibrano nell'aria
le ultime note
di una melodia
che tu amavi.

La tua sedia è vuota..
solo quella piccola rosa,
ma il cuore è pieno
dell'amore che ci hai donato.

 

4
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 08/12/2016 02:38
    apprezzata... complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 02/02/2013 13:19
    Toccante ne la sua tenerezza... La sedia vuota in una malinconica atmosfera... Profonda ne la strofa di chiusa... il mio encomio Marcello
  • ciro giordano il 02/02/2013 11:17
    poesia della mancanza, dell'assenza... Ma pure in questo vuoto, una rosa, assimilata come significato alla persona amata, sembra colmi il vuoto, e dia di nuovo serenità nell'animo... La nostalgia può esser devastante senza una ricerca di significato, che assomiglia alla fede... complimenti

5 commenti:

  • Anonimo il 02/02/2013 15:19
    La tua poesia è bellissima e molto sentita!
  • Alessandro il 02/02/2013 14:51
    Romanticismo classico, lo vedo come un buon esercizio di stile.
  • Gentiana Marika il 02/02/2013 13:28
    Una mancanza che tocca il cuore, ma la sua luce accarezza di continuo... Bella, dolce e toccante... emozione...
  • Anonimo il 02/02/2013 13:16
    Benedetto sia sempre
    chi i vuoti suoi
    e quelli altrui
    sa riempire
    col suo amore.

    È la poesia che ora andrò a chiedere di pubblicare, ma voglio dirti qui che la dedico soprattutto a Te che me l'hai ispirata con questa tua, dolcissima. GRAZIE.

  • marcello moiso il 02/02/2013 12:36
    Grazie Ciro... il tuo commento vale tanto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0