accedi   |   crea nuovo account

KATA TON DAIMONA EAUTOU

Ci tocca
le corde
dell'anima
e
ci distrugge
la vita.
Questa dolce
aria
d' Ile-de-France
tra i tuoi
lunghi
capelli,
vuole
tenere
per se
ogni tuo
gesto,
ogni tua
parola.
ma tu
racconta
(senza sosta)
a noi
freddi e vuoti
immor(t)ali
il segreto
dei tuoi
occhi
scuri.
e poi
tu
benedetta
dal sole
come sua
creatura
favorita,
ti mostri
come greca
venere
botticelliana.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • ylenia 2010 il 03/08/2010 20:08
    ... molto bella!::.
  • Alessia Vignoli il 21/07/2009 21:37
    bellissima davvero
  • letizia salerno il 26/03/2009 15:32
    bellissima
  • rainalda torresini il 22/03/2009 16:13
    Sono stata molti anni fa a Parigi e anch'io ho visitato la tomba di Jim morrison. Molto suggestivo il posto e molto suggestiva la tua poesia...
  • stefano capolongo il 23/09/2007 19:49
    è greco, sarebbe l'epitafio sulla lapide di Jim Morrison a Pere Lachaise che ho recentemente visitato
  • sara rota il 21/09/2007 15:48
    Carina, anche se il titolo non l'ho ben capito. Che lingua è?
  • Ugo Mastrogiovanni il 20/09/2007 21:48
    Pensiero profondo nei primi versi, dolcezza nel seguito, fiducia e stima in una seducente creatura botticelliana che chiude bellamente questa poesia. Confesso che se fossi riuscito a comprenderne il titolo e quel “ile de France” l’avrei gustata di più.
    Mi sono documentato su questo titolo ma, il duplice significato non mi illumina affatto. In greco antico significa più o meno "Al divino spirito che è con lui", mentre in greco moderno si traduce: "Egli causò la propria dannazione", allora? Non sarebbe superflua una nota dell’autore. Grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0