PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'impalpabile

La pioggia picchia sui vetri
mi chiama
mi chiama la strada
lascerò forse tracce di me
orme sulla neve
leggere
forse un improvviso profumo
nostalgia di silenzi
le parole son le prime a sparire
forse quel lampo degli occhi
a cercarti
come un muto richiamo

 

3
8 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 03/02/2013 17:40
    UNA POESIA CHE LASCIA RIFLETTERE SU LA SPINA "SOLITUDINE"
    mi chiama
    mi chiama la strada)...
    E PORTA AL SOGNO DI UN VIVERE DIVERSO
    (a cercarti
    come un muto richiamo)
    IL MIO ELOGIO CIRO
  • Auro Lezzi il 03/02/2013 16:56
    Notevole poesia con la recensione di Silvia veramente ad hoc... Aggiungo solo che per chi legge è una poesia Palpabilissima...
  • silvia leuzzi il 03/02/2013 15:50
    Oh Ciro mirabile questo tuo versebbiare. Quel " mi chiama " ripetuto quasi ossessivo sembra accentuare il suono del verbo
    " picchia " tanto da provare quell'ansia eccitata del verso stesso. Poi la poesia digrada in un ritmo più lento e quella neve la sentiamo, quasi la tocchiamo con le nostre mani mentali. Evocare la nostalgia, come sublimazione della fuga dei nostri pensieri, che sono poi le lettere che non trovano espressione. La chiusa è veramente emozionante, e chiude mirabilmente la poesia Bravo complimenti molto piaciuta la condivido su facebook

8 commenti:

  • Anonimo il 16/07/2013 20:32
    Ma Sapete perché la signora TarazikEteroScugnizz ha aggiornato il profilo tante volte come riportato di sotto, senza cambiare la frase?
    Non perché è spamo ansiosa... sta a vedere che lo fa per non far risultare i commenti provocanti che lascia in giro sulle vecchie poesie

    16. 33 tarazedkochabwasat ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo

    16. 44 tarazedkochabwasat ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo ha aggiornato la frase del suo profilo
  • ciro giordano il 09/02/2013 09:40
    arrivano momenti dove dobbiamo per forza affrontarla. la vita, e dobbiamo prendere congedo da persone e cose, come se fossimo foglie che cadono da un albero, d'autunno... È la serenità che manca, tutto qui... grazie carissima eos
  • carmela marrazzo il 09/02/2013 07:27
    l'incapacità di ascoltarsi, di seguire i richiami che pure avvertiamo dentro e che ci indicano la via... sarebbe così semplice la vita, se solo sapessimo abbandonarci fiduciosi al suo corso.
    la causa della nostra sofferenza siamo noi stessi, sordi alla voce del cuore perchè storditi dal frastuono della vita esterna dimentichiamo quella di dentro.
    ho parlato di vita di fuori e vita di dentro... in realtà non ci dovrebbe essere separazione...è quello il problem!
    mi è veramente piaciuta!
    ti abbraccio
    eos
  • silvia leuzzi il 06/02/2013 09:11
    Grande Ciro sei un simpaticone non ti preoccupare ho problemi anch'io con queste tastiere Ciao
  • ciro giordano il 05/02/2013 21:03
    ringrazio di cuore Rocco, Auro e Loretta... a Silvia dico:meno male che questo sito ti permette di correggere le poesie, i commenti sono il meno.. Ho la ù che spesso mi salta..)ciao a tutti
  • silvia leuzzi il 04/02/2013 08:26
    Certo Ciro perdonami parlo di errori di dattiloscrittura e poi scrivo versebbiare al posto di verseggiare... ma so proprio rimbambita ahahahahh Ciao
  • loretta margherita citarei il 03/02/2013 16:55
    molto bella e profonda, piaciutissima
  • ciro giordano il 03/02/2013 16:01
    sono onorato da un tale commento, approfondito e sentito... grazie Silvia, grazie davvero

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0