PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le tue parole

Quasi mi confonde
il modo
forse austero
di immaginarti,
per un gioco.
Mi hai sostenuto
fermandoti con me.
Audaci in quell'essere esposti,
ambizioso il brillare dei miei occhi.
Tenerezza.
Scorrevolezza impaziente
il linguaggio delle parole tremanti
in questo modo di prevedere ciò che amiamo
in questo modo di celebrare la semplicità di ciò che abbiamo.
Imparare a ignorare i confini stridenti,
sono vicino al precipizio alcuni sogni.
Non è importante capire
l'amore è sempre quello.
L'unica cosa che sembra prendersi cura di me
è il modo in cui le tue parole mi fanno riflettere.
Il vento gioca con le foglie
mentre dondolo nei miei silenzi
e la mano
ripercorre i ricordi
scoprendo il passato.
La luce danza in ogni angolo della strada
un debole bagliore discende,
piccole le nostre ombre.
Abbiamo intrappolato le dita nelle stelle
per poi tornare lentamente verso di noi,
senza armi e senza armatura
ma più forti.

 

3
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 11/02/2013 15:20
    Dimenticavo... la chiusa mi piace molto!
  • Anonimo il 11/02/2013 15:19
    Mi dispiace non aver potuto leggere la tua poesia così profonda e molto bella.
    I versi sono intensi e sentiti.
    "Non è importante capire
    l'amore è sempre quello."

    Bravo Gio.
  • Vincenzo Capitanucci il 08/02/2013 07:20
    Molto bella Giò... la tenerezza... uno scorrevole impaziente linguaggio di parole tremanti..
    non è importante capire.. l'Amore è sempre quello... un dondolio di silenzi.. fra dita di stelle... e la mano ripercorre ricordi.. in un dolce bagliore discendente..
    grazie... Giò.. mi ha fatto volare...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0