username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come un bucaneve

Umile e tenace
il bucaneve
nel cercare un varco
nella bianca distesa.
Con il capo ancora chino
sfida il freddo intorno
... non ha paura.
Esso nasce
per ricordare la vita
dove tutto pare fermo.

Umile e tenace
la poesia
nel cercare spazio
dove tutto sembra sopito
... non ha paura.
Essa nasce
per colmare il silenzio
in quel cuore muto
che pur batte e vive.

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/02/2013 14:06
    LA POESIA RINGRAZIA: non potevi descriverla in modo più poetico. E le hai donato anche il profumo di un bellissimo fiore che tale è nonostante tutto il gelo che lo circonda. Che riesce a vincere, proprio come una vera poesia. La TUA.
  • Auro Lezzi il 08/02/2013 11:23
    Il tuo bucaneve... Vero fior d'amore.

4 commenti:

  • Alessandro Valentino il 08/02/2013 12:36
    Quale modo migliore di interpretare, vivere, descrive e "toccare" le emozioni ed i sentimenti se non con la poesia? Il tua paragone rende cara Marinella. Originalità e passione, ottima miscela per comunicare in versi. Complimenti.

    LoScemoDelVillaggio
  • marcello moiso il 08/02/2013 12:02
    Scrivere per amore... della vita..
  • Vincenzo Capitanucci il 08/02/2013 09:56
    La poesia... un bucaneve di splendide emozioni.. a sfidare l'inconscio inverno del nostro essere..

    Molto bella Marinella..
  • laura il 08/02/2013 09:37
    un paragone meraviglioso! Il bellissimo bucaneve che piano piano si fa spazio tra il freddo e nasce tirando fuori tutta la meraviglia che questo fiore ci dona... la poesia nasce anche dove tutto sembra vuoto e morto! Se si è in grado di scrivere con il cuore quando sembra che non batta più, allora tutto può nascere! Molto bella complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0