username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tatto

La sinfonia delle note di riguardo giunge al timpano dolcemente,
esse ti sfiorano con lentezza l'essere e
benché sia scontata la loro nascita,
artificialmente voluta dalla mente altrui,
le ascolterai senza il bisogno di domandarti
quale sarà mai il nome della melodia a cui appartengono,
ne coglierai la bellezza con cui il cuore
si è mostrato alla mente prima che dalla bocca
potessero uscire rumori assordanti di forti e latitanti parole..
che velocemente, lacerano precoci l'anima
ancor prima della loro completa maturazione.

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • marcello moiso il 08/02/2013 13:46
    Questo è il mio modo consueto di ascoltare la musica: col cuore.
    In seguito sorgono le analisi, che sono della mente.

4 commenti:

  • Elena il 09/02/2013 09:37
    Mi fa molto piacere che a voi tutti sia piaciuta, tuttavia il significato esatto non è proprio quella della sensazione che si prova ascoltando una canzone. Volevo spiegare quanto è importante utilizzare il tatto quando vengono spiegate cose per cui senza di esso potrebbero essere pungenti e fare male alla persona a cui ci si sta rivolgendo. L'ho voluto paragonare ad una melodia
  • Aedo il 08/02/2013 18:51
    Condivido pienamente il flusso meraviglioso di sensazioni, che ti avvolge nel momento che ascolti una musica travolgente. Sulla stessa lunghezza d'onda si allinea la mia ultima poesia: "La Musica". Brava!
  • Elena il 08/02/2013 13:30
  • Anonimo il 08/02/2013 12:26
    Un pensiero condiviso per questa bella poesia!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0