accedi   |   crea nuovo account

A cassetta

Corre la carrozza
la strada tutta sbalzi e buche
a cassetta cocchieri ubriachi
strillano, bestemmiano
si picchiano
e dan di stomaco
dentro, sballottati e muti
passeggeri sonnacchiosi
beati, infelici
le labbra sporche di sogni
appena assaggiati
solo al mattino un senso di vuoto
presto annegato
in un sole sporco

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • ciro giordano il 12/02/2013 19:28
    mai come adesso, sembriamo sballottati e smarriti... grazie ninetta
  • antonina il 09/02/2013 15:42
    La società d'oggi non è cambiata... a parte la carrozza.. c'è sempre chi trasporta e chi si lascia trasportare. Tutta la poesia trasmette un senso di tristezza, le labbra( che per me sono la parte del viso che dona sicurezza ) sono sporche come il sole. Un mondo freddo e vuoto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0