username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Oltre l'orizzonte

Guardo l'orizzonte
senza malinconia
come un bacio di congedo
ma oltre
è ombra trasparente
maestà
d'un mondo invisibile
d'un nuovo cielo d'oro
di densi cespugli fioriti
tinti d 'estrema dolcezza.
Merli azzurri e allodole
non piegano i fili d'erba
posandosi
e
misteriosi labirinti di formiche
nascondono
inutili paure
in fila lungo il tempo
che passa nesorabile.
Forse è proprio laggiù
l'eterna poesia dell'anima
il delirio dei violini
il canto di cicala
che cancella il deserto lunare
ed io che inseguo l'ombra
di ciò che forse ho già incontrato
nel lento scorrere degli anni.

 

2
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 10/02/2013 23:47
    Una mirabile sequela diligentemente scorsa con occhi di speranza nel lento fluir de l'ora ne la brama di immergersi in realtà diverse e meno meste...
  • marcello moiso il 10/02/2013 21:49
    ... l'eterna poesia dell'anima... l'ombra di ciò che ho già incontrato...
    In questi in particolare, ma anche in tutto il resto, il respiro di questi versi...

3 commenti:

  • Donato Caione il 04/09/2014 14:07
    Sicuramente gli orizzonti producono ispirazione. Spesso li osservo con attenzione, belli e misteriosi
  • Nicola Lo Conte il 24/03/2013 16:11
    Bellissime e delicate immagini che creano immagini
  • Anonimo il 11/02/2013 08:17
    ... magica, davvero bellissima, cito ogni parola come poesiaq allo stato puro, mi hai emozionato...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0