PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gelosia

Occhi negli occhi,
mani nelle mani.
Il mondo prende fuoco.
Io prendo fuoco.
Bolle
nelle vene
il sangue.
Arrostisce
sulla brace
dei pensieri
il corpo,
ma sul viso
trattenuta smorfia
di dolore.
Piccola lacrima
ed è la pace,
ed è l'inferno
nella mente.

Tiro il dado,
e l'infame sorte
sceglie lui,
tu scegli lui,
mentre lontano
nel buio
di questa notte,
unica luce
nel cuore,
le fiamme.
Unica luce
negli occhi,
la morte.

Ennesimo testimone
dell'ennesimo parto
indolore della realtà.
Figlio
di una mente
troppo illusa.
Padre
di una realtà
troppo delusa.
Per me,
per te,
per molti di noi,
l'amore
è solo l'ennesimo tabù.

 

4
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 12/02/2013 07:03
    Un versicolare pregno di un sentimento puro, limpido... sgorgo di un cuore tenero che patisce il calore sincero... ennesimo tabù di un assieme de l'oscuro tempo... Ed è gelosia... Ed è tormento... IL MIO ENCOMIO GAETANO

4 commenti:

  • Gaetano Ippolito il 12/02/2013 15:26
    Grazie a tutti . Questa è una delle ultime, ed ho cercato di usare uno stile diverso, e spero il risultato sia apprezzabile .
  • Anonimo il 12/02/2013 13:29
    Complimenti, ben descritta e piaciuta!
  • loretta margherita citarei il 12/02/2013 07:19
    molto originale, apprezzatissima
  • bruno guidotti il 12/02/2013 07:15
    Poesia indubbiamente bella. La struttura sembra poggiare su gotiche basi, entro la quali ti senti confondere.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0