PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Passerella carnascialesca

Il mafioso Peppe Nappa
nel delitto vince tappa,
fa camorra Pulcinella
di quant'offre la stradella,
Arlecchino scippa in corsa
a la donna la sua borsa,
Meneghino il milanese
nella droga paga spese,
Stenterello il fiorentino
non moreggia nel giardino:
un guardone sempre pronto
de la morte non tien conto.
Pei tumori Balanzone
nuovi farmaci propone.
Colombina da per tema:
"Vivacchiare che problema"!
Farinella alquanto mesto
ha tre tratte nel protesto,
Burlamacco per lo sfratto
cerca casa come un matto,
Pantalone con la moglie
da le tasse non si toglie,
per Brighella e lo Gianduia
la giornata è tanto buia.
I rattoppi a lo stivale
chi li cuce a Carnevale?
Meo Patacca terza carta
"Arraffina" gioca sarta.
Se lo scherzo non è male
viva tanto il Carnevale!

 

l'autore Rocco Michele LETTINI ha riportato queste note sull'opera

Testo pubblicato il 05/02/1988 sul quindicinale Passepartout, supplemento del Venerdi (di allora) del quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno.
Al testo originale sono state apportate due variazioni.


7
8 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Marco Vincenti il 22/02/2013 23:19
    Piacevole metrica nella lettura. Esprime un significato, a mio parere, molto attuale perchè rispecchia l'andamento della società odierna ormai cosi piena di "Maschere" intente a preparare i loro trabocchetti. Complimenti!
  • Don Pompeo Mongiello il 16/02/2013 12:50
    Uno sputtanemento generale di quasi tutte le maschere della commedia dell'arte, ben espressa in una filastrocca divertente.
  • Anonimo il 12/02/2013 21:48
    Una filastrocca veramente bella e divertente.
    Complimenti Rocco. Bravissimo!
  • Anonimo il 12/02/2013 07:56
    Ma sì viva il carnevale, che con questa carrellata di maschere della commedia dell'arte ci rappresenta tutti.
    Un lavoro egregio Rocco, bravissimo
  • Auro Lezzi il 12/02/2013 07:42
    Me so divertito solo peccato che non abbiamo un rappresentante pugliese...
  • loretta margherita citarei il 12/02/2013 07:10
    voleva essere una recensione, bacioni

8 commenti:

  • vania antenucci il 21/02/2013 20:29
    Bellissima, stupenda Caro Rocco, mi diverto a leggerla perchè emana un allegria come il carnevale che io amo!!! Complimenti vivissimi!!
  • Alessandro il 12/02/2013 21:42
    Purtroppo, il marcio che si finge onesto porta la maschera anche per il resto dell'anno. Piaciutissima.
  • Anonimo il 12/02/2013 20:26
    Potrebbe essere perfetta da fare imparare a scuola come poesia per ricordare le nostre maschere nazionali. Davvero gradevolissima! ciao Rocco Michele. In questo sito sei una presenza insostituibile!
  • laura il 12/02/2013 08:39
    Il carnevale con le più belle maschere... Molto originale e divertente. Apprezzata tanto complimenti Rocco un saluto
  • stella luce il 12/02/2013 07:45
    eh sì oggi finisce il carnevale... divertenti i tuoi versi...
  • Vincenzo Capitanucci il 12/02/2013 07:38
    Bravissimo Rocco... maschere... danzanti su una passarella di parole... m'identifico in questa...

    Burlamacco per lo sfratto
    cerca casa come un matto..
  • loretta margherita citarei il 12/02/2013 07:09
    una filastrocca carnevalesca molto gradevole e musicale, complimenti
    mitico rocco
  • bruno guidotti il 12/02/2013 07:06
    Divertente filastrocca che ben dispone al giorno nascente, grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0