PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Risveglio mattutino

In lontananza se ne va piano piano
sbuffando, il treno di pendolari assonnati
aprendosi un varco tra la rugiada mattutina
di un grigio e nebuloso dì autunnale.
Mi giro nel letto il sonno mi sfugge.

L'inquilino di sopra orina alla solita ora,
un altro di spalle dispone la colazione
il cane molosso appresso latra assai forte
ad ogni ora del dì, inoltre nel cuor della notte.
Mi giro nel letto il sonno mi sfugge.

La moglie per casa s'accinge di corsa
il bus delle sei e quaranta non aspetta di certo.
Quanti rumori tra scrosci d'acqua corrente
e tazzine da the, lesta si veste ed esce di casa.
Mi giro nel letto il sonno mi sfugge.

Mi giro nel letto il sonno mi sfugge.
lo spread, il pil, l'imu, quante cazzate galattiche
assale la mente al primo risveglio del comune mortale.
Tra le tante incombenze d'ogni dì un amico mi disse:
conserva nel cassetto tre paia di comode braghe pulite.

Il primo per transitar dall'infante all'uom,
il secondo per custodir dentro le realtà gioiose e nefaste,
il terzo per farsela addosso nel mezzo del fatal passaggio
dalla vita alla morte che accomuna ogni piccolo perduto mortale.
Di nuovo mi giro nel letto il sonno continua a fuggire.

Di nuovo mi giro nel letto il sonno continua a fuggire.
Non ancor mattino al primo brusco risveglio
già la testa mi scoppia, mi alzo di scatto irato
il freddo bagno il primo rifugio. Un altro dì
saprò affrontare sin d'ora: le angosce son tante.

Ancor prima di mettere un piede fuori dal letto
ho già tante ragioni per esser vilmente depresso.
Nooo! La vita non gira così guai a colui che s'imbroncia.
Tra le tante incombenze d'ogni dì un amico mi disse:
Il mattino ha l'oro in bocca, il cuor si gonfia di gioia e d'amor.

 

4
6 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 22/07/2013 18:00
    Molto apprezzata.. molti complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 16/02/2013 08:53
    Fotogrammi mattutini nitadamente ripresi... IL MIO ELOGIO ALESSANDRO
  • giuseppe gianpaolo casarini il 16/02/2013 08:03
    Un bel poetare ironico, arguto, pungente.. vive immagini che creano movimento.. rumori.. li senti.. tocchi quel vissuto... ti immergi nella realtà quotidiana.. i sentimenti.. le sargomentazioni del Poeta diventano tue.

    decisamente bella.. decisamente bravo il Poeta.

6 commenti:

  • alessandro mandelli il 17/02/2013 06:46
    a Giorgio Thieme. grazie giorgio, è così infatti.
  • Giorgio Thieme il 16/02/2013 20:11
    Un piccolo resoconto di vita che non è certo da invidiare.
    Molto ben descritto
  • alessandro mandelli il 16/02/2013 10:07
    a Rocco Michele Lettini. poesia che tocca gran parte d'ognuno di noi, ma anche autobiografica, es. l'inquilino di sopra, l'altro alle spalle, la moglie... alla fine un augurio positivo verso il futuro. mi fa piacere il tuo elogio.
  • alessandro mandelli il 16/02/2013 08:22
    a Gio Porta. bella e anche divertente. mi piace. il mattino ha l'oro in bocca, guai se non fosse così, è una iniezione positiva al domani.
  • alessandro mandelli il 16/02/2013 08:19
    a Giuseppe Gianpaolo Casarini. davvero ho descritto tutte quelle cose che hai elencato? ah... ah... ah... scherzo naturalmente. comunque son pillole di vita per molti. grazie del tuo positivo commento.
  • gio porta il 16/02/2013 08:09
    Bella e (perchè no?) ... divertente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0