accedi   |   crea nuovo account

Fino alla Croce

Pur lo su' Rabbi
a lo canto
de lo gallo
per tre volte
lo rinnegò,
lo Pescatore d'anime
fino alla Croce
lo seguì,
mai lo su' legno
abbandonando,
e degno non sentendosi
sottosopra
Martire fuit.
Chi lo su trono
oggi occupa
indegnamente lo legno
abbandona,
la Chiesa lasciando
in balia de lo male.

 

3
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 16/02/2013 18:28
    TU PARLI CON LO NOBIL ANIMO... LI' SI PARLA DI DENARO... E IL DENARO SPACCA IL MONDO... IL CRISTO CHE MUORE SU LA CROCE NON L'HA MAI USATO... VERSEGGIO PROFONDO NEL SUO RIFLESSIVO...
  • stella luce il 16/02/2013 18:10
    La chiesa è degli uomini... e in quanto tali capaci di sbagliare... in questi giorni poi almeno per me la delusione è tanta... Gesù nn scese dalla sua croce!!!!!
  • loretta margherita citarei il 16/02/2013 18:03
    purtroppo la chiesa ha sempre oscuri periodi, basta vedere l'inquisazione, il papa re, etc etc, piaciuta
  • Anonimo il 16/02/2013 17:36
    Era una recensione don!

3 commenti:

  • Giorgio Thieme il 16/02/2013 20:24
    Molto significativa e viva nel caratteristico linguaggio antico
  • Vincenzo Capitanucci il 16/02/2013 17:45
    Da Pietro a Benedetto... con il Tuo solito Ben-detto.. anche se sarei molto cauto... Don... rispetto alla decisione del Papa odierno... solo Lui conosce i veri motivi...

    Il trono terrestre è la balia... in bàlia di ogni male..
  • Anonimo il 16/02/2013 17:35
    Caro don è da quel dì che la chiesa è in balìa del male e non è certo perché questo papa si è dimesso... vedremo cosa succederà!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0