PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Veli d'immagini

S'alzano le tende come veli d'immagini
sorridi semplicemente perché sei qui
con questa musica assordante che ti invade,
invade la tua mente d'infante glorioso.
Terra, terra voglio toccare terra
senza l'alito di vento che
lambisce collo e pelle
tanta pelle per questa notte magica.
Scende il liquore del tuo sudore
sulla carne pulsante
di questo ventre di terra,
origine e fine.
I tacchi a spillo che conficcai
sul tuo piccolo cuore
mi si sono ritorti contro,
attorcigliandosi alle mie caviglie.
Lambisci o lingua fatale
lambisci questo lido d'antiche piagge
e lasciami godere salutare nettare
che suggerò dalla svettante idea
che mi rubò il sonno dell'indifferenza.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 17/02/2013 14:49
    UNA PERSONALE... effusa con la maestria di un talentuoso artista delle parole che lasciano profonda meditazione... Metamoricamente suggestiva... LA MIA LODE SILVIA

2 commenti:

  • silvia leuzzi il 18/02/2013 13:00
    Bella interpretazione Alessandro grazie
  • Alessandro il 17/02/2013 23:42
    Una visionaria danza dei sette veli: a ogni strato che cade, i contorni mutano, l'immagine si fa più nitida e attraversiamo un risveglio interiore, dove giacciono sentimento e ispirazione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0