accedi   |   crea nuovo account

Ricongiungerai te stessa

Il cuore batte a vuoto
suona come ìncavo rame
la vita mette a centro il suo calcio.

Al mattino il sole
è un vecchio astro che scalda
e tu lo senti innevarti il viso.

Quell'amante che rincorreva
ed immaginava con te
storie
per piazze antiche
e locande a poco prezzo
ha trovato un pretesto,
un filo di lana,
un capello ricciuto,
una bugia.

Gli amanti ingannano
manipolano i giorni.

Lascia ora il letto disfatto e ripassa
la muta dolcezza del tuo corpo.

Ricongiungerai te stessa.

 

5
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • salvatore maurici il 17/10/2013 15:10
    Qualcuno lascia il letto, l'amore ancora caldo è andato via presto, si è perso tra vecchie calle e chiacchiere veloci di gente che consuma presto anche l'amore; "ha trovato un pretesto,
    un filo di lana, un capello ricciuto", ed è corso via, dietro l'angolo la temuta, familiare figura della solitudine.

6 commenti:

  • DANIELE BOGANINI il 17/10/2013 09:20
    bella poesia. mi fa ricordare e fa riflettere sul ns vissuto. interessanti le immagini che riesco a vedere leggendo queste frasi
  • Gianni Spadavecchia il 18/02/2013 13:41
    Molto piaciuta, scritta benissimo!
  • mariateresa morry il 18/02/2013 08:42
    Ringrazio tutti, so che sono poco presente, ma vedrò di tornare... Vi penso cari amici!
  • Anonimo il 18/02/2013 06:11
    Un abbandono che procura dolore ma non disperde la consapevolezza del nostro "essere". Splendida. Un enorme piacere leggere tali versi.
  • loretta margherita citarei il 18/02/2013 04:34
    molo bella, i dolci inganni degli amanti e poi inevitabilmente si ritorna soli
  • Alessandro il 17/02/2013 23:47
    L'inganno più dolce, capace di soggiogare il tempo. Sperando che duri. Molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0