accedi   |   crea nuovo account

Aspettando primavera

È tèpida l'aria quest'oggi
e coraggiosi raggi di sole da lontano
bucando il velo delle nubi
aprono sprazzi di sereno.
Cespugli coperti di turgide gemme
si lasciano baciare dal primo tepore,
a poco a poco
regalano il loro incanto
disserrando perule
e il tenero cuore mostrando.
Svolazzano a nugoli
fra i rami degli alberi ancor brulli
allegri passerotti cinguettando
ad annunciare il ritorno della bella stagione.
Ancor dormiente rinsecchita e gialla
L'erba offre rifugio a bianche pratoline
e timide violette
che al primo venticello della sera
infreddolite,
chiudono le corolle.
L'amata primavera incede
col suo vestito nuovo
ed ogni cuor ne è lieto.
Spaziano nel pensier d'ognuno
dei più bei colori,
stormi di farfalle in danza
e il loro volo
crea nelle stanze dell'anima
coreografie stupende.

 

3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 18/02/2013 07:49
    Un saggio di primavera delicatamnete regalato... La mia lode Lidia

5 commenti:

  • lidia filippi il 18/02/2013 19:35
    Un grazie sentito a voi Alessandro, Loretta, Laura, Carla e Rocco Michele! Un abbraccio grande e... primaverile
  • Anonimo il 18/02/2013 17:45
    un'incedere inversi eleganti e raffinati della primavera... bellissima la chiusa bravissima cara amica e poetessa un bacio
  • laura il 18/02/2013 09:47
    in questa tua poesia si respira già il profumo che la primavera ci regala! Descritta in maniera bellissima, racchiude i colori e quel tepore che aspettiamo con ansia! Mi porta ad immaginare i prati pieni di fiori, le foglie che riprendono a colorarsi di verde e il cielo che da nero e cupo, torna a risplendere di un celeste incantevole! bellissima davvero! Un saluto ciao
  • loretta margherita citarei il 18/02/2013 04:31
    molto bella apprezzatissima
  • Alessandro il 17/02/2013 23:25
    L'aria già più tiepida, la natura che si risveglia... è quasi tempo di primavera, ed era ora. Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0