username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Vuoto

Non la va, nè la spacca
assenti i colori
nemmeno la fiacca
e muti gli ardori.

Tempo bloccato
nessun dolore
naso tappato
assenza d'odore.

Dio in vacanza
occhi negati
non c'è vigilanza
nè aspetti fatati

Aperto o chiuso
assenza del cuore
latitanza di muso
nè ricordo d'ardore.

Un io devastato
senza una prece
un gusto stroncato
un tatto di pece.

Il nulla costante
neanche bruciato
il nulla esistente
il tutto sgarrato.

Nessuna morte
nessun presente
nessuna sorte
il nulla.. Il niente

 

7
3 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 19/02/2013 07:39
    Accidenti Aurè, hai descritto un vuoto col sottovuoto. Eppure sei arrivato così in basso nel vuoto che, ogni altro vuoto, sarebbe già una risalita verso la vita

    Poi sai com'è la realtà, un po' qua e un po' là, pesce stocco e baccalà... e l'uomo torna a vivere meglio e più cosciente di prima.
    Bravissimo Aurè, il tuo vuoto mi ha pienamente svuotato!
  • Alessandro il 18/02/2013 22:44
    Tra il pessimismo cosmico e il nichilismo, a volte il nostro spirito stroncato si sente il nulla circondato da altro nulla, e tutto appare vano. Sentimenti forti e difficili da reggere. Piaciutissima
  • Rocco Michele LETTINI il 18/02/2013 09:43
    BRAVO AURO...
  • marcello moiso il 18/02/2013 09:30
    Quel senso di vuoto e sospensione, che prelude a grandi cambiamenti.
    Piena.
  • roberto caterina il 18/02/2013 09:01
    Il nulla, il niente a rime alternate in quartine rendono bene l'idea di quel vuoto che è negli inizi e trattiene a stento dalla fine... Piaciuta.

3 commenti:

  • Anonimo il 18/02/2013 13:01
    Sarà perchè mi hai raccomandato di non prendere i tuoi scritti alla lettera, di considerarli soprattutto prodotti di fantasia: le tue parole mi hanno suggerito -ma non solo le tue parole, un po' tutto il clima pesante che mi circonda in questo periodo- un aforisma dal clima positivo e, per quanto mi riguarda, amche molto concreto. Allora... GRAZIE.
  • Rocco Michele LETTINI il 18/02/2013 09:42
    VUOTO... UNA DEFINIZIONE POETICA MIRABILMENTE VOCABOLARISTICA... TUTTO... IN LODEVOLI QUARTINE.
  • Eugenia Toschi il 18/02/2013 08:56
    Mi è piaciuta tantissimo... mi sono sentita dentro ai tuoi versi...
    "Dio in vacanza"... Dio è in ogni essere, basta avere la capacità di riuscire a vederlo e ascoltarlo... ma non è facile, dobbiamo trasformarci in esseri spirituali.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0