PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Compagnia

E arriva Agosto
con afoso caldo.
M’investe
silenzio opprimente
di giorno senza voci.
Mi perdo
in strade deserte.
Mi attacco al telefono
ma metallica voce
stridula ripete:
“Lasciate un messaggio
siamo partiti”.
Manto di solitudine
tetro mi avvolge.
Ma ecco improvviso
trillo canoro
mi scuote.
Un passero solitario
resiste e Ti loda, o mio Signore,
in suo linguaggio lieto.
E mi ritrovo
e Ti ritrovo, o Dio:
Tu non sei in ferie.
La Tua Presenza Amica
già vibra lieve
nei caldi spazi dell’anima.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 31/07/2015 12:23
    Attualissima, seppur già impolverata un po' dagli anni che son trascorsi, ma che merita il mio plauso tutto.

1 commenti:

  • Anonimo il 12/08/2007 20:34
    Certo Dio non ci fa sentire la solitudine, ma obiettivamente parlando se ci fosse qualche vera amica a farci compagnia, forse la sentiremo meno questa temuta solitudine. Ciao Rosarita, non sei sola.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0