username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A te cara Amica

Una lettera ritrovata
in un cassetto abbandonato.
La stringo tra le mani
il mio volto si bagna di emozioni.
Piano spiego quel foglio ormai ingiallito
frasi scritte, con inchiostro nero
ormai sbiadito!
La mia mente percorre attimi infiniti
di una vita lontana.
Ricordo ancora quel bel sorriso...
Una bimba con il corpo di donna,
una bellezza impossibile da ignorare.
Straziante è questo tuo addio.
Sapevi che mi avresti lasciata,
sapevi che non mi avresti salutata.
Dolce amica!
Quante pagine di vita scritte assieme?
Quanti fogli lasciati in bianco?
Ma tu prepotente come sempre
hai voluto impormi il tuo finale.
Richiudo questa lettera
nel cassetto abbandonato.
Troppo forte è questo dolore.
Troppo gelido è questo vuoto.
Ora alzo gli occhi al cielo
Sento la tua carezza che sfiora l'anima
un lieve sorriso appare sul mio viso,
un brivido percorre la mia schiena,
ora so che non mi hai mai abbandonata!

 

2
5 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 23/02/2013 17:43
    Il commento voleva essere una recensione.
  • Anonimo il 19/02/2013 15:16
    Commentando l'aspetto umano della lirica, devo ammettere che mi ha commosso dall'inizio alla fine, poiché si nota in modo evidente il forte legame che vi contraddistingueva. Purtroppo la vita è un sorso amaro, diceva Saba. Ma bisogna andare avanti, avrebbe risposto Coelho.
    Un abbraccio.
  • Rocco Michele LETTINI il 18/02/2013 18:17
    Oggi proprio non sono con la testa... distratto come non mai... era una recensione...
  • marcello moiso il 18/02/2013 13:19
    Lei vive in te.. cammina con te, respira con te...
    Tutti coloro che abbiamo amato, sono la nostra luce.

5 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0