username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Canzone

Tra un albero e l'altro scorgo il cielo
senza una macchia
nella morente luce del giorno,
chiudo gli occhi al profumo di lillà
che fa fiorire l'aria
come sospesa tra un canto d'usignolo
dalle note sempre uguali
e
i battiti dell'onda.
Ma dove sono
io
in un precipizio
colorato di pensieri
dove rastrello le ultime foglie.
Un gelsomino è cresciuto
nei silenzi beati
azzurri come il suo profumo
azzurro come un sogno.

 

2
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • marcello moiso il 17/03/2013 19:49
    Un pensiero denso di profumi e colori,
    Scampoli di luce serena.
  • Rocco Michele LETTINI il 20/02/2013 23:04
    La poesia de la poesia... con le sue note più armoniose e i colori più luminosi... Mirabile verseggio Antonina
  • Anonimo il 20/02/2013 22:50
    Profumi, colori, immagini... Che bella composizione!
  • ciro giordano il 20/02/2013 22:38
    l'incipit è veramente bello, la prima parte un gran bel colpo di pennello poi... sembra che ritorni a te, con un accenno di tristezza, per poi riprenderti alla fine con quel gelsomino colorato dal sogno... bella

3 commenti:

  • augusta il 13/03/2013 11:25
    brava i miei complimenti e plauso... 1 beso
  • carmela marrazzo il 21/02/2013 11:22
    la macchia di cielo iniziale, come una scoperta inaspettata nelle ombre del crepuscolo, e il gelsomino alla fine racchiudono tutto il senso...è l'oasi immacolata che dentro di noi non inaridisce mai...
    almeno in te è così.
    piaciutissima!
  • Alessandro il 20/02/2013 23:59
    Fortemente astratta, mirabile la seconda parte, dove tra i frammenti di pensiero sboccia qualcosa di importante, forse un'idea o un sentimento.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0