username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Federico

Io sento che quello che sono è la conseguenza del mio amore infinito e disperato per te.
Non so se scelsi la vita che conduco, o se è davvero l'unica vita possibile data dal tuo non amore,
dal tuo avermi lasciata così sola.
Solo l'infelicità eleva,
Federico,
e nulla conte se non la pazienza dell'amore,
a durezza del sentimento
e la sofferenza
muta
taciuta
silenziosa.
Federico.
Il tuo nome non ha suono.

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raju Kp il 13/06/2013 23:54
    Hai quel dolore che rimane dopo un vero amore, la tua poesia inizia con wuello che hai tu avuto e finisce con il vuoto di chi ha lasciato... Bella
  • Raffaele Arena il 23/05/2013 11:04
    Esprimi con parole semplici un sentimento antico quanto l'uomo. E ogni caso è individuale, intimo. Tu lo descrivi drammaticamente bene. Piaciuta. E speriamo tu possa andare oltre questa tua pagina di sofferenza.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0