PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Realtà di un popolo

un anello di diamanti,
mani nude e screpolate.
Tavole imbandite,
un piatto vuoto.
Mani tese che chiedo
nell'indifferenza della gente.
Suonatori di strada
vagano infondendo
nell'aria note tristi e melodiose.
Infanti nutriti e coccolati,
essere sporchi e macilenti
cercano nei rifiuti del cibo.
Anziani coccolati e soffocati dall'affetto,
persone sole e abbandonate
desiderose di una parola, di un sorriso.
Feste trascorse nei mari tropicali,
uomini che occupano la fabbrica
per non perdere il posto di lavoro.
Ogni medaglia ha il suo rovescio.

 

3
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • denny red. il 01/03/2013 01:41
    Una tristissima realtà Mary, ci vorrbbe un mare.. Mary, un mare..
    Ottima! Ben Scritta Brava.
  • Alessandro il 28/02/2013 23:52
    Il rovescio della nostra medaglia, ogni popolo ha le sue contraddizioni.
  • Anonimo il 28/02/2013 16:12
    Sono le contraddizioni di una società in cui ognuno tende a conservare e a proteggere i propri interessi a scapito di chi ha realmente bisogno.
    Una società in cui la solidarietà sembra essere un'assurdità riservata all'impegno di volontari che spesso agiscono senza alcun compenso, eccetto quello morale.
    Piaciuta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0