PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Affonda lo stivale

Cordialità gentili signori,
di quest'opera siam gli attori.
Piangere o ridere non fa difetto
se il tuo cuor senti protetto.
Solo il cuor mi raccomando
È lo stival che và allo sbando.
Perdere e vincere non fa' difetto
se il tuo(in)ciucio hai sotto il letto.
Gargamella e la sua banda
col giaguaro che comanda.
Poi pinocchio fece un trillo
e chiamò il suo buon grillo.
Bel paese coi pidocchi
e' il paese dei balocchi.
Ma gli attor sono scadenti
fan la parte dei perdenti.
Caro pubblico tutti in coro,
rivogliamo un buon lavoro
Or ci resta sol d'aspettare
di che morte dobbiam morire.

 

6
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 28/02/2013 18:15
    Mirabile nella sua ironia... Sensata la riflessione del distico di chiusa... IL MIO ELOGIO ERNESTO

5 commenti:

  • Fabio Magris il 01/03/2013 00:02
    Purtroppo affonda, ma non nell'acqua...
  • Alessandro il 28/02/2013 23:56
    Affonda lo stivale, con noi dentro, o forse sotto, schiacciati dal tacco.
  • Anonimo il 28/02/2013 20:49
    Buon lavoro? Non vorrei fosse un'offesa per chi non c'è abituato!
    Piaciuta e complimenti.
  • loretta margherita citarei il 28/02/2013 17:56
    apprezzata molto complimenti
  • anna rita pincopallo il 28/02/2013 17:22
    poesia condivisa bravissimo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0