accedi   |   crea nuovo account

Due pazzi

Due pazzi 17/04/2003 ore 01:42

Pioverà dal cielo terra e fango per chissà ancora quanto tempo.
Una voce trà la folla mi chiamava a due occhi neri apparteneva!
Due occhi che pur vedendo le stesse cose non posseggono gli stessi pensieri,
gli stessi pareri!
E lo spostamento ti giovava gli sbagli.
Curve conoscitrici di realtà a me sconosciute non parlano!
E a chi chiedere quelle parole che hanno accompagnato misteriosi momenti?
Momenti senza perché, senza armonici suoni!
E la luce, che elude il tempo festeggia un nuovo giorno, lasciando inalterata
Però la reale distanza trà il cielo e la terra e le menti di due pazzi vagabondi
che son pazzi senza perché!!

------------------------------------------------------------------------------
NON PERCEPISCI LA RAZIONALITA’NASCOSTA NELLE IRRAZIONALI EMOZIONI!!!
LE EMOZIONI HANNO UN SENSO LOGICO PER CHI RIESCE AD OLTREPASSARE CON LA MENTE IL TEMPO!
QUEL TEMPO, DEFINITO E COLCOLATO, CONCESSO DA CHISSA’ CHI
AD UNA VITA PER NASCERE E POI MORIRE………

 

0
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 16/06/2012 14:34
    Più che una poesia io la vedo come un aforisma dal contenuto indubbio.

4 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 30/10/2007 09:59
    Emozione, in latino emotionem, che deriva da emòtus: trasportar fuori, smuovere, commuovere e questi versi hanno lo scopo di fare altrettanto: svegliare, sollevare lo spirito, emozionare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0