PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cos'è

"Cos'è questa notte
che urla 'si forte
che sbatte infuriato
pareti e finestre
è come una serpe
che stringe le coste
è come un macigno
che preme sul ventre
e pazzo è in mio cuore
violento nel petto
affanna il respiro
anelando dell'aria"
Ti stringo le mani
accarezzo i capelli
ti bacio le ciglia
bagnate di pianto.
"È il vento"
ti dico
"tra poco s'arresta,
ascolta... già tace!"
Mi abbracci più forte
ti appoggi al mio petto...
"Quel vento ho didentro"
Sussurri in un fiato.

 

4
7 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 23/01/2015 06:15
    Bellissima Mara... sussurri di un fiato..
  • Anonimo il 25/10/2013 07:46
    Anche questa tua poesia, con venature quasi dannunziane, colpisce per l'intensità della passione che la anima. Stranamente il messaggio si interseca con altre storie ed altri vissuti che si rssomigliano. Ma ha senso soffrire per un amore che non merita il nostro affetto?
  • Salvatore Masullo il 07/05/2013 13:31
    Bellissima poesia. Il verseggiare non è concitato, lo è il contenuto che riesce, così, ad esprimere in modo perfetto quellle sensazioni che si inseguono veloci una dietro l'altra, in quell'amore pieno di vita, passione ed energia. Brava Mara!
  • silvia leuzzi il 03/03/2013 10:15
    Questo interrogativo forte, aggressivo, così come sono aggressive le emozioni forti. Una rima che non è rima, un verso secco, incisivo come la lama del nostro pensiero. Brava Mara ti ringrazio per l'attenzione alla mia poesia è stato un buon motivo per conoscerti. A rileggerci e ti chiedo pure l'amicizia ahahhaha ciao

7 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 18/09/2013 12:28
    Di grande delicatezza, testimonianza di capacità d'amore ed accoglienza.
  • Anonimo il 16/03/2013 23:00
    Bellissima introspezione molto profonda complimenti!!
  • Anonimo il 05/03/2013 11:34
    Cos'è...!!! Come capisco!!!! Incalzante..."affanna il respiro anelando dell'aria". bellissima, complimenti.
  • Alessandro il 03/03/2013 16:14
    Ermeticità di un notturno inquietante, fatto di suoni e sensazioni.
  • Anna Rossi il 02/03/2013 22:45
    stupenda... complimenti!
  • Domiziana Gigliotti il 02/03/2013 14:43
    Penso che la mancanza di punteggiatura sia voluta per sottolineare l'urlo e l'affanno della notte che scuote in modo inarrestabile l'animo dell'autore. Apprezzata
    Ciao
  • augusta il 02/03/2013 12:07
    si legge senza fermarsi...è come una serpe che stringe le coste...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0