PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come petali di rosa stracciati

Dentro la mia voglia lunga
come il filo del baco sputato,
ho guardato dall'alto la mia natura,
l'ho trovata astrusa, cattiva a volte,
mi nega la vetta e resta amaro
in questa bocca di sale, dove alberga miele.

Come petali di rosa stracciati
a terra, calpestati
restano i desideri miei
sfrenati, insaziati.

 

4
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/03/2013 15:24
    bella bella bella! non saprei che altro aggiungere!
  • Antonio Garganese il 04/03/2013 11:28
    Guardarsi da fuori, lontano da sé: vien fuori un'immagine assai composita e interessante a metà tra aspra e zuccherosa, Molto bella.
  • Rocco Michele LETTINI il 04/03/2013 06:31
    DAL FORTE DEL TUO VERSEGGIO UNA DURA REALTA'... LE FRUSTATE AL NOSTRO SCORRERE VITALE...
  • vincent corbo il 04/03/2013 06:20
    La nostra vera natura... mi piace molto questa poesia... sai, giusto ieri leggevo una bella recensione al film di Kubrick "Eyes wide shut" che affronta proprio questa tematica.

3 commenti:

  • Fabio Mancini il 10/03/2013 07:05
    Mi piace la tua introspezione: desideri sfrenati e insaziati. Potremo mai essere felici qui ed ora? Un sorriso gentile, Fabio.
  • silvia leuzzi il 08/03/2013 21:20
    Uao che dire fantasticamente felice che piaccia anche a voi quanto piace a me. Un super bacione a tutti
  • Alessandro il 03/03/2013 23:20
    Il desiderio frustrato appassisce sul duro terreno, calpestato e umiliato. Dolente intensità in pochi versi ben piazzati.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0