accedi   |   crea nuovo account

Il fischio finale di un gabbiano senza cielo

Il rumore del mare contro gli scogli.
Cammino senza motivo, senza mani, senza viso
e cado nella nostalgia di un ricordo indesiderato
come il fischio di un gabbiano
nel angolo buio dei fiori,
come la celebrazione degli ultimi giorni
sulla tazza fredda del digiuno,
amaro come una radice,
freddo come il vento.
Sono consapevole che morto il desiderio
nulla rimane,
un corpo senz'anima,
un'impronta che l'acqua cancella,
l'idea del ricordo in una sfilata di chimere
ed il sogno continua
ma ha perso.
Il fischio finale di un gabbiano senza cielo,
niente blu,
nessun ramo che aspetta.
Confido nella monotonia del rimpianto
che di tutte le terre è la più piatta,
un eccesso di luce mi asciuga gli occhi
il suo solletico per un secondo
mi da un espressione felice
e tutto è pace assoluta,
perché nulla risuona in questa aria di secondi che vivono.
Vorrei brillare
ma fa male
e il silenzio non è mai stato una risposta.
Con l'aiuto del vento il salice mi saluta.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 06/03/2013 16:38
    Versi di rara sensibilita' e profondita'. Un timido raggio di speranza lascia inpravedere la mente geniale del poeta.

4 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 17/03/2013 09:04
    .. un eccesso di luce mi asciuga gli occhi
    il suo solletico per un secondo
    mi da un espressione felice
    e tutto è pace assoluta...
  • Anonimo il 08/03/2013 22:03
    Bellissima complimenti... piaciuta moltissimo!
  • Don Pompeo Mongiello il 05/03/2013 10:53
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua eccezionale davvero!
  • Alessandro il 05/03/2013 00:09
    Possiamo avere ottime ali, ma senza un cielo, senza un mondo da sorvolare che sia solo il nostro, non siamo nulla. La carenza di scopo e sentimento rende vano il salto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0