accedi   |   crea nuovo account

A capo

E ricomincia
il nuovo anno
nelle pause verdi
nella meraviglia
di gemme che
accecano gli occhi
avari.
E le prime stelle
del mattino hanno
il gusto di canzoni
che accolgono quel
che avviene.

A capo
si comprende la
lentezza di una parola
d'amore che ritorna dopo
la fretta di improvvisi bagliori
nelle ombre fertili della
voce
versata nella mente
che recupera miracolosamente
il suo inizio...

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 05/03/2013 08:30
    A CAPO.. PER VESTIRSI DI NUOVA SPERANZA... IN UN VERSICOLARE SUBLIME PER LA SUA SCHIETTA SEQUELA... IL MIO ELOGIO ROBERTO
  • Auro Lezzi il 05/03/2013 07:41
    Il vero buongiorno delle stelle.

2 commenti:

  • Alessandro il 05/03/2013 20:26
    Il coraggio di voltare pagina, cominciare un paragrafo fresco, l'inizio dalla fine. Intensa.
  • loretta margherita citarei il 05/03/2013 19:51
    la primavera era x gli antchi l'inizio del nuovo anno, bel paragone usato, stupenda poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0