accedi   |   crea nuovo account

I pesci di marzo

Et ancor
pesciolin
ce son,
che con
li lor codin
avanti
se spingon
et capolin
fanno;
mentre noi
più vecchietti
arraffarli
più non possiam.

 

6
5 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 06/03/2013 17:30
    Molto, ma molto carina e musicale questa tua Don!
  • Vincenzo Capitanucci il 06/03/2013 00:52
    Un piccolo incanto Don... nata dalla purezza di un'anima sempre bambina..
  • Rocco Michele LETTINI il 05/03/2013 22:34
    Un altro mirabile estratto della tua creatività... IL MIO ENCOMIO DON
  • Anonimo il 05/03/2013 20:27
    don ma quale vecchietti ... siamo solo ragazzi un po' cresciuti... Comunque bella bravo come sempre...
  • loretta margherita citarei il 05/03/2013 18:49
    anche io sono dei pesci ma ti dirò che sfuggiamo sempre e siamo veloci anche se vecchietti, piaciuta

5 commenti:

  • Anonimo il 01/08/2013 12:18
    una piccola poesia molto grande nella ricercatezza
  • Alessandro il 05/03/2013 20:04
    Sottile metafora del tempo che avanza implacabile. Piaciuta davvero
  • Nicola Lo Conte il 05/03/2013 19:39
    Sei davvero speciale... riesci a fare poesia con qualunque soggetto!
  • Don Pompeo Mongiello il 05/03/2013 15:31
    Qui devo intervenire, per dire che noi pesci di febbraio, quindi più vecchietti, non li stiamo più dietro.
  • Anonimo il 05/03/2013 15:25
    una bella poesia! Il pesciolini che fanno capolino e noi vecchietti che non riusciamo più a prenderli! piaciuta ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0