accedi   |   crea nuovo account

Conclave

Sui lastroni sagomati
di marmo di Carrara
del grande Sagrato,
fedeli in attesa
della bianca fumata.

Un vocio mesto
divora l'attesa.

Canti Sacri
inondano il piazzale
antistante.
Halleluyah o Signore,
donaci il tuo referente.

Media e TV,
del mondo intero,
testimoni dello evento.
Il Tempio di Cristo
tra sacro e profano.

Echi di cronaca
di un evento mondano.

 

4
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 07/03/2013 09:24
    Chi, se non il poeta, può guadare dal giusto verso? Ezio Grieco osserva dalla prospettiva migliore e non sbaglia. Pregevole quel vocio mesto, i canti Sacri, e gli Halleluyah davanti al Tempio di Cristo, si sta per eleggere il Successore di Cristo e i più si scambiano il sacro per profano. Non si assiste all'allestimento del palco per un concerto rock; eppure, come sempre in quest'epoca di vanità, Media e TV trasformano il tutto in un evento mondano.
  • Anonimo il 07/03/2013 00:25
    Commento anonimo di Ellebi. Saluti
  • Anonimo il 07/03/2013 00:23
    Composizione molto bella e benevolmente polemica. A questo proposito c'è da dire che il conclave è un "evento mondano", anche se non esattamente secondo il significato corrente. C'è da dire anche che uno degli ultimi atti di Benedetto XVI riguarda proprio la riservatezza del conclave. Tutti i cardinali elettori sono obbligati al segreto di quello che avviene all'interno del Sacro Collegio: pena la scomunica (Lettera Apostolica Data Motu Proprio, Benedetto XVI, 22 febbraio 2013).
  • Ellebi il 07/03/2013 00:23
    Composizione molto bella e benevolmente polemica. A questo proposito c'è da dire che il conclave è un "evento mondano", anche se non esattamente secondo il significato corrente. C'è da dire anche che uno degli ultimi atti di Benedetto XVI riguarda proprio la riservatezza del conclave. Tutti i cardinali elettori sono obbligati al segreto di quello che avviene all'interno del Sacro Collegio: pena la scomunica (Lettera Apostolica Data Motu Proprio, Benedetto XVI, 22 febbraio 2013).
  • Letizia il 06/03/2013 22:53
    Uno show d'altri tempi... carina, davvero.
  • Alessandro il 06/03/2013 19:48
    Più mondanità che sacralità. Sottile critica apprezzata
  • Anonimo il 06/03/2013 19:35
    caro ezio proprio così ... giornalisti pronti ad intervistarli come fossero delle star... se tornasse Nostro Signore non so come si metterebbero... vedendo tanto lustro nella Sua casa dove solo lamore e l'umiltà dovrebbe regnare... applaudo
  • gio porta il 06/03/2013 18:00
    Accontentiamoci del fatto che ancora non ci impongono uno sponsor!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0