accedi   |   crea nuovo account

Gocce

Una goccia nel mare
questo mio tempo
viver di singulti
slanci presto perduti
dimenticati
Ma quanto conta un anno
o cento
quanto contan questi anni
accartocciati
che corron sempre più svelti
che non sia solo cenere
questo mio cercarti

Ed a volte un dubbio
soprattutto la sera
vorrei morir domani
pur di capirne il senso

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 07/03/2013 07:09
    GOCCE SGORGATE PER UNA VITA CHE HA PERSO IL SENSO DELLA SERENITA', DELL'ALTRUISMO, DEL CALORE...
    VERSI PROFONDAMENTE VERI... IL MIO ELOGIO CIRO...
  • Alessandro il 06/03/2013 22:45
    A volte ci sentiamo così insignificanti sia per il tempo che per lo spazio, prede di un universo che non riusciamo a comprendere da vivi, forse solo da morti. Magistrale anche l'uso dei versi liberi, che io ho abbandonato parzialmente, forse incapace di comprenderne il potenziale.

3 commenti:

  • ciro giordano il 08/03/2013 22:48
    oggi più che mai scrivere è veramente riempire un vuoto, immenso... È cercarsi e cercare, e ritrovare magari quelle divinità che hanno abbandonato il mondo... grazie Ro. mi
  • Anonimo il 08/03/2013 21:53
    La poesia lascia l'impressione di un continuo cercare, senza mai riuscire a portare a compimento. Il dubbio che assale la sera è una domanda di senso? Più che mai mi viene in mente che scrivere è riempire un vuoto, oggi che gli dei hanno abbandonato il mondo e nulla ci dà più risposte.
  • Anonimo il 08/03/2013 20:19
    Sono colpito dal tuo commento Alessandro.. oltre a ringraziarti per le tue parole mi hai fatto pensare riguardo all'uso dei versi liberi... non ho mai avuto dubbi in proposito, perchè mi lasciano spazio, ed anche perchè non sarei capace di usare altri metri di scrittura... grazie ancora... e grazie anche a te Rocco per la tua enorme gentilezza..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0