PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le radici del peccato

Il destino che vince sulla sfida
è il cielo estivo sul mio cuore.
Mi rilasso nel mite tempo primaverile,
respiro profumo di rosa dei giardini.

A noi il peccato e la coscienza
paese mio diventerai immortale nella leggenda,
le sue doti di attore
e una dama per compagna di sopravvivenza.

Aumenta la noia e la solitudine
la tua sapienza è la risposta che cercavo,
benedicimi e restami vicino in questo posto
feriscimi ma non lasciarmi solo.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0