accedi   |   crea nuovo account

L'8 Marzo e per sempre

Coccole maliziose
al tavolo addobbato
con Rose rosse
e Mimose,
per la tua festa.

Felice e sorridente,
come nei tuoi giorni migliori.
Vestita di fascino,
di charm,
profumi di femminilità;
sei splendente.

Osservo divertito
il tuo sguardo basso,
imbarazzato,
a schivare lo sbirciare
indiscreto
degli astanti.

Gli anni
sono quelli che sono,
qualche ruga di vissuto
dona al tuo viso
quell'aria misteriosa
di paradisi da scoprire,
desideri ancora vergini,
gioie da donare
e voglie di Donna.

Mi guardi con amore,
ti guardo
con rinato ardore.

Quante notti
abbiamo buttato via,
stupidi.

Ci siamo abbandonati
alla quotidianità,
fatti travolgere
dalla monotonia,
e la vita
è scivolata via.
Stupidi, stupidi, stupidi.

 

5
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/10/2013 14:35
    apprezzata... complimenti..
  • Rocco Michele LETTINI il 09/03/2013 19:21
    MIRABILE NE LA PIU' VERA SEQUELA... IL MIO ELOGIO EZIO

3 commenti:

  • Anonimo il 09/03/2013 13:27
    bellissima lirica... velata di nostalgici attimi persi... dedica intensa ad una donna che sicuramente la merita... i miei complimenti
  • Anonimo il 09/03/2013 12:24
    Molto bella Ezio. Soprattutto vera e mi piace per questo. Quante volte cadiamo nelle abitudini... quando invece avremmo potuto fare anche altro... ma si è sempre in tempo per farle le cose, basta volerlo, almeno una volta ogni tanto...
  • Vincenzo Capitanucci il 09/03/2013 11:26
    Stupidi... Stupidi... Stupidi... molto bella Ezio... siamo passati accanto.. a meravigliosi paradisi... calpestandoli con piedi.. quotidiani..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0