accedi   |   crea nuovo account

Agli scettici

Lo Cristo
ne la carne
venne
in una umile e nuda grotta;
e ne la carne,
dopo atroci
et ingiuste torture,
su la Croce
lo su' Spiro ultimo,
in mezzo a du' ladroni,
in perdono dette;
e tra li scettici tutti
ne lo Spirto
trionfò
e trionfa ancora.

 

7
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 11/03/2013 06:31
    UNA "RELIGIOSA" RIFLESSIONE DILIGENTEMENTE TRASMESSA... IL MIO ENCOMIO DON
  • loretta margherita citarei il 10/03/2013 17:58
    applausi don incantevole
  • Anonimo il 10/03/2013 16:38
    E dà pure fastidio soprattutto a coloro che dicono di non credere, ma che nella realtà ne parlano di continuo. Personalmente, ritengo che non si parla delle cose a cui non si crede o di cui non se ne ha interesse.
    Bravissimo don!

3 commenti:

  • Anonimo il 10/03/2013 19:57
    Bellissima Don. Per gli scettici o no è bene ricordarlo sempre... fa riflettere questa tua.
  • gio porta il 10/03/2013 17:36
    Parole che meritano un'intima e profonda riflessione. Mi piace.
  • Francesca La Torre il 10/03/2013 15:29
    Bellissima, sia per chi ha fede e per chi non ce l'ha, fa pensare. Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0