accedi   |   crea nuovo account

Distanza

è... che sei lontana
per la mia mano tesa
e se anche
con la mente invece
ti sfioro quasi

posso vedere di te
il color degli occhi
attraverso il mare

sentire la tua voce
frangere sugli scogli
e le risa acute
come strida di gabbiani

sei così lontana
ma posso sentire
il tuo odore nel vento

è scirocco che mi soffia
sabbia dentro il naso

il pianto del tramonto
con lame di luce colorata
fende la tua pelle
e le strappa l'ombra

che mentre cala il sole
s'allunga fino a me

 

3
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/06/2013 19:31
    Sergio è un artista a tutto tondo... Splendido!!!
  • Alessandro Moschini il 07/04/2013 11:42
    Magnifica, rende bene l'idea della distanza dalla persona amata e del desiderio/sofferenza che ne consegue. Molto bravo.
  • Rocco Michele LETTINI il 11/03/2013 06:06
    DISTANZA D'UN AMORE... IN UN MIRABILE COSTRUTTO TENERAMENTE LASCIATO... IL MIO ELOGIO

3 commenti:

  • orlando di giorgio il 04/07/2013 13:17
    amore a distanza e che dire altro di magnifico...
  • Gianni Spadavecchia il 30/03/2013 08:11
    Troppo lontana dalla tua mano tesa, ma non dal tuo cuore e dai tuoi pensieri. Piaciuta, delicata poesia.
  • Alessandro il 13/03/2013 22:43
    Vuoto incolmabile, dove anche gli elementi sembrano darci contro. Solo il tramonto dà sfogo alle lacrime. Piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0