PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dolci acini

tacita sinfonia
mi avvolge
come suono di flauto
in una cattedrale

è solfeggio
su timida corolla
che mi spoglia piano
dalla malinconia struggente

un labirinto senza fili
quell'emozione suadente
che mormora
sillabe intrise di nuovi colori

snodo nastri nella mente
e lascio scendere il velo
tenuto per troppo tempo

e dolci acini
in tardo autunno raccolgo

 

l'autore Vilma ha riportato queste note sull'opera

ricordando...


5
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 30/10/2016 08:56
    molto molto bella... complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 13/03/2013 14:49
    STRUGGENTE VERSEGGIO DILIGENTEMENTE FORGIATO... LA MIA LODE VILMA
  • Antonio Garganese il 13/03/2013 14:13
    Ricordo forte e delicato e, come di consueto, elegante.
  • damiano86 il 13/03/2013 13:44
    è solfeggio
    su timida corolla
    che mi spoglia piano
    dalla malinconia struggente

    molto bello questo passaggio

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0