accedi   |   crea nuovo account

Il mio virus

Insistente,
insolente
virus d'influenza
flagella
mio stanco corpo.
Cerco di resistere
e mi avvio
nella casa del mio cuore.
Mi accorgo
che altri insidiosi virus
l'hanno invasa.
Con occhio esperto
li scovo.
Ecco il virus della paura
ed insieme a lui
ridacchia
il virus dell'egoismo.
Non manca il virus
della mediocrità
accompagnato
da quello della pigrizia.
Atterrita intravedo che
la mia unica
difesa immunitaria,
la forza di volontà,
è smunta, vacillante
perché flagellata dal vento
della tentazione.
In un angolo buio
oscilla la lanterna
di mia fede.
Alzo irruento
Il mio grido.
Meraviglia!
Voce amica
lo capta
e sollecita mi dona
sciroppo di preghiera.
L'accetto.
Fiduciosa lo bevo
e luce di pace
mi ristora.
Vittoriosa riprendo
cammino di fede.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 15/03/2013 18:37
    IL VIRUS DE LA SOFFERENZA CHE PORTA A LA FEDE...
    MIRABILE VERSEGGIO ROSARITA... LA MIA LODE

3 commenti:

  • laura il 15/03/2013 21:10
    la fede porta alla guarigione! il dolore spesso ci annebbia la vista, ci fa perdere il cammino e come un "Virus" si insidia nei nostri corpi e ci provoca malessere! Un bellissimo paragone... ma il coraggio sta nel trovare la luce, quella fede che ci salva da ogni male! coplimenti una bellissima poesia ciao
  • Anonimo il 15/03/2013 19:52
    Poesia molto bella perchè è particolare, orignale direi. Mi è piaciuta molto. Brava.
  • loretta margherita citarei il 15/03/2013 19:00
    molto originale e profonda apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0