accedi   |   crea nuovo account

Ha forma di vento

Questa rabbia
che ha forma di vento,
che scapiglia i capelli,
che fa volare i cappelli.

Questa rabbia
che inquina
come al mare l'urina,
che si adagia supina
sopra l'onda ritorta
dal vento contorta.

Questa rabbia,
è solo quella,
che ti afferra le budella,
che ti strappa i sogni
come disegni venuti male
e delle lacrime tue
poco si cura,
ha la furia del vento
non la carezza
della timida brezza

 

2
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ciro giordano il 15/03/2013 22:24
    la rabbia, ossia il fuoco che tutto divora... Nella tua poesia sembra arrivarmi quasi quest' idea: è come una macchia, che sporca il mondo, ed anche come qualcosa che rovina la propria vita, e mi sembra di sentirne il rammarico... mi è piaciuta per il senso profondo che gli hai dato...

6 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 22/03/2013 13:43
    A volte si compongono versi su sensazione più intime ed altre volte su sensazioni più brutte e pesanti. Apprezzata questa poesia sulla rabbia, che ha forma di vento. Dura ma bella davvero!
  • Fabio Mancini il 16/03/2013 18:57
    Solo il "Consolatore" può addolcire e rappacificare il tuo animo. La rabbia, purtroppo, è un sentimento spontaneo che nasce quando c'è un accanimento (o vessazione. . .) nei nostri riguardi. Quello che penso è che le sfortune, le disgrazie, valgono come un processo di purificazione in vista della vita eterna. L'esempio della madre di Santa Caterina da Siena è emblematico. Si rifiutò di morire perché era molto legata al mondo. E Dio concesse alla Santa di "resuscitare" la mamma a condizione che tutto quello che doveva scontare nel Purgatorio lo avrebbe scontato nella vita terrena. I documenti della Chiesa dicono che la mamma tornò in vita e visse altri 30 anni tra malattie e stenti. Chissà cosa sarebbe stato meglio. . . Ciao, Fabio.
  • silvia leuzzi il 16/03/2013 10:56
    Grazie Antonio e grazie Alessandro che avete saputo afferrare il messaggio di dolore e di rabbia un abbraccio affettuoso
  • Antonio Garganese il 16/03/2013 08:44
    Ricerca della rima per afferrare una rabbia vera non acuita ma rasserenata quasi da un vento senza forma.
  • Alessandro il 15/03/2013 22:56
    Una rabbia distruttiva, capace di ferire chi ci circonda, fredda e spietata, che nulla ha a che fare con la brezza della consolazione.
  • silvia leuzzi il 15/03/2013 22:29
    Grazie Ciro queste analisi partono da una situazione iniziale personale e poi però hanno la pretesa di sollevarsi e di entrare nelle teste ed essere interpretate. Al di là dello strumento, la poesia ha vita propria. Ciao a presto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0