accedi   |   crea nuovo account

Senza malizia con liquirizia

Partire senza bagaglio
O additittura ritrovarsi nel viaggio
sprovvisto di volontà
che il mondo possa venire incontro
e che alterniamo essere cappuccino o cornetto
senza che nessuno si scandalizzi
o si senta meno importante.
Le mani trattengono a lungo il profumo della lavanda
che poi si mescola con la menta o il rosmarino
Ed ecco che si può piantare un quadro,
anche se la figura esile non sembra interessata
a restarsene appesa,
quando tutto sembra pronto
suona il telefono
Per mettere alla prova il senso del ridicolo
O per invitare a cena, non necessariamente con malizia.

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 20/03/2013 21:19
    Insolita ma con spunti interessanti.
  • Alessandro il 17/03/2013 13:15
    Dispersiva anche nello schema metrico, ma la fantasia dell'autore porta ad alcune metafore originali e azzeccate.
  • gio porta il 17/03/2013 07:51
    Il piacere del viaggio gustato con distacco. Mi piace.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0