username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ti perdono

Sei dinanzi a me
a fronte bassa.

Mesto, ciondoli la testa
come un cane bastonato
il cui collo è serrato
da un guinzaglio stretto,
implorando una carezza.

Memore delle tue carezze
verso me mancate,
vorrei essere dura
chiudendoti la porta in faccia,

urlarti la mia rabbia
renderti pane per focaccia,
adempiere all'antico motto:
-ognuno per se, Dio per tutti-

Ma mi fermo e rifletto...
le tue mani poi stringo,
ti sussurro il mio perdono
con affetto.

Meglio che io senta
anzichè un lugubre
risentito rintocco,
sciogliersi le campane a festa
nel mio cuore...

 

10
9 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 18/03/2013 02:54
    Da buon Moschettiera... al pan per focaccia (buona però ho preferito un dolce... perdono... lasciando suonare... le campane del mio cuore.. a festa..
  • Rocco Michele LETTINI il 17/03/2013 22:16
    UN MESSAGGIO EVANGELICO EVINCO DA QUESTO TUO LODEVOLE VERSEGGIO... IL CUORE DELLA LEGGE È IL PERDONO... E IL TUO CUORE LO FA... PERCHÈ NON HA MACCHIE DI RANCORE... IL MIO ENCOMIO LORY
  • ciro giordano il 17/03/2013 11:35
    di una dolcezza veramente grande... E mi hai reso chiaro il senso del perdono... non una passeggiata, ma una lotta con sè stessi... complimenti
  • roberto caterina il 17/03/2013 11:15
    il perdono sì, è sempre una festa attesa..

9 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 20/03/2013 21:25
    La giusta scelta di un nobile e dolce cuore...
  • Anonimo il 17/03/2013 15:42
    Bellissimo gesto del tuo perdono... quando invece avresti voluto gridargli la tua rabbia... il tuo dolore... invece gli stringi la mano con affetto. Questi gesti li fa solo chi non sa portare rancore... come te Lor.
    Brava mitica Lor
  • Anonimo il 17/03/2013 15:26
    Ma sì meglio sentire il suono delle campane che comportarsi come una campana... e poi siamo pure a Pasqua.
    Bravissima Lor!
  • anna marinelli il 17/03/2013 14:58
    davvero dei versi edificanti, brava Loretta.
  • Don Pompeo Mongiello il 17/03/2013 13:23
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua eccelsa davvero!
  • Alessandro il 17/03/2013 13:03
    Il perdono, forse uno degli atti più coraggiosi di cui siamo capaci.
  • Anonimo il 17/03/2013 11:47
    dolce Lor l'arma del perdno é la più efficace... bellissima lirica con tanto affetto
  • marcello moiso il 17/03/2013 10:59
    Il perdono, che tutto comprende.
  • Vilma il 17/03/2013 10:57
    Questi versi mi colpiscono particolarmente... Molto bella davvero.
    Buona domenica cara Loretta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0