accedi   |   crea nuovo account

Bussando a la porta

Tuppe tuppe
- Chi è?
- Son la Primavera
- Oh signora
quale onore!
Entrate, entrate
un po' di sol
a portar!
- So' raffrerdata
anco io
il vero a dir
- Ma che dite?
- Eccì, e e ccì!
- Salute!
- Vedete?
Ma per regalo
questo mazzo
de narcisi
non divisi,
gialli e verdi
a te porto
ed in pace
ite.

 

8
3 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 20/03/2013 15:57
    Brellissima e originale Don! Una piccola favola come piace a me!
  • Vincenzo Capitanucci il 20/03/2013 07:20
    Simpaticissima Don... la primavera bussa alla porta... starnutendo... sperando che non sia allergica anche al polline dei fiori... se no starnutiamo... a turno... fino a giugno...
  • Rocco Michele LETTINI il 19/03/2013 21:11
    un divertente e originale verseggio... elogi Don
  • Antonio Garganese il 19/03/2013 19:02
    Originalità e gioia per un benvenuto alla nuova e bella stagione. Bravo Don.
  • loretta margherita citarei il 19/03/2013 18:16
    molto fiabesca , originale apprezzatissima
  • Anonimo il 19/03/2013 13:43
    che belli i narcisi e che effluvi odorosi di primavera ciao don

3 commenti:

  • Anonimo il 20/03/2013 16:03
    scusa il refuso... volevo dire bellissima!
  • Alessandro il 19/03/2013 23:06
    Un dialogo, una piccola favola, un divertente e apprezzato siparietto con tanto di insegnamento importante.
  • Nicola Lo Conte il 19/03/2013 14:08
    Carina e graziosa... come solo tu sai fare!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0